Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 592

CONSIGLI UTILI E FUTILI DAL MONDO DELLE DONNE

NEW YORK

di Graziella Bellardini.

Visitare New York è un'esperienza ambita, una città che offre molto e di più, unica e adorabile, con uno sguardo ultramoderno anche verso il passato, sempre ultraveloce ma attenta ai particolari, ambiziosa ed esagerata ma anche nostalgica e romantica.
Per cogliere tutte queste sfumature un solo viaggio non può bastare; la prima visita da turista è talmente ammaliante e seduttiva che il vortice di sensazioni vi lascerà senza fiato e tornando a casa avrete la ferma sensazione di non aver visto tutto, anche se avrete sfogliato tutta la vostra guida.
Sono appena tornata dal mio quarto viaggio a NY, ebbene anche questa volta ho colto nuovi aspetti della città, secondo me molto più intimi ed interessanti, che me l'hanno fatta amare molto di più, lasciandomi, comunque, il desiderio di tornare ancora.
Se desiderate fare un viaggio che vada aldilà del turismo, Times Square, Fifty Avenue, Ponte di Brooklyn, Statua della Libertà e shopping compulsivo, procuratevi una buona guida: vi consiglio Lonely Planet, precisa e molto aggiornata, se possibile da leggere in anticipo così da scegliere bene cosa vedere e i percorsi più interessanti per voi.
È una città abbastanza costosa ma regala molte esperienze uniche, offrendosi generosamente al visitatore.
Sulla 5° Avenue entrate nella bella ed elegante New York Public Library, esplorate le sue splendide stanze dai soffitti sontuosi e ricche di manoscritti preziosi conservate con amorevole cura. Visitate la Grand Central Terminal, molto di più di una semplice stazione, un capolavoro architettonico con un maestoso atrio dal soffitto spettacolare. Entrambe offrono visite guidate gratuite e il racconto della loro costruzione evoca affascinanti scenari storici.
Marzo è un mese un po’ freddo, ma la neve a Central Park è un regalo spettacolare e passeggiare nei viali o pattinare nell'ampia pista nel cuore della città è un'esperienza unica.
La domenica mattina passeggiando per il Village tra piccole strade curate e graziose abitazioni storiche, arrivate a Washington Square Park, dove artisti e musicisti allietano il pubblico di strada con i loro strumenti. Oppure prendete il ferry per Staten Island, oltre che gratuito vi offrirà una vista mozzafiato dal mare su Lower Manhattan e un incontro ravvicinato con la Statua della Libertà ed Ellis Island.
Ma se volete respirare la vita di strada e di quartiere dovete visitare i mercatini, i Flea Market di New York sono aperti tutti i fine settimana e oltre ad opportunità di shopping potrete conoscere una faccia diversa della città, ancora più autentica.
Perché NYC è una città modernissima ma ama molto il suo passato e lo ama così tanto da riportarlo a nuova vita, trasformandolo ed esaltandolo.
Visitate il Chelsea Market, la vecchia fabbrica dei famosi biscotti Oreo, trasformata e resa funzionale mantenendo però le strutture originarie, fermatevi lì, girate tra i negozi, mangiate nei suoi piccoli ristoranti (sorpresa: il cauliflower, il broccolo, è il piatto rappresentativo della cucina “moderna americana”) e respirerete l'autentico spirito newyorkese, modernità e orgoglio per il passato.
Salite sull'High Line, questa vecchia linea ferroviaria sopraelevata, una brutta ferita edilizia in un quartiere degradato, è stata trasformata da un gruppo di cittadini volenterosi, amanti del bello e della loro città, in un bellissimo giardino che attraversa e osserva la città dall'alto e che, anno dopo anno, arricchisce la sua offerta con mostre d'arte, eventi culinari e culturali; in estate soprattutto sono aperti bar, ristoranti e si esibiscono talentuosi musicisti ed artisti di strada.
Intorno palazzi cadenti ed abitazioni degradate del vecchio quartiere sono stati sostituiti nel tempo da condomini ben ristrutturati e nuove costruzioni disegnate da archistar famosi e un futuristico Museo di arte contemporanea sarà pronto nel 2019.
Insomma, oltre gli sfarzi, le luci e i panorami mozzafiato c'è una città vivace, salutista, curiosa, affamata di nuovo ma attenta ed orgogliosa del suo passato.

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione