Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 592

CONSIGLI UTILI E FUTILI DAL MONDO DELLE DONNE

MISTERO MENOPAUSA


della Dott.ssa Graziella Bellardini, Medico Chirurgo specialista in Endocrinologia.

È curioso che in un'epoca così scientificamente progredita ci siano delle grossolane e vistose lacune riguardanti l'origine dei sintomi della menopausa. Questo termine definisce la fase della vita della donna caratterizzata dalla scomparsa del ciclo e quindi della fertilità; il cambiamento ormonale si accompagna spesso alla comparsa di sintomi quali vampate di calore, insonnia e alterazioni del tono dell'umore associati a segni di carenza estrogenica come la secchezza vaginale, l'incontinenza e l'invecchiamento cutaneo.
Proprio la Terapia Ormonale Sostitutiva con estrogeni è sembrata in passato la soluzione più ovvia e semplice con effetti benefici e brillanti anche sull'invecchiamento cutaneo, ma la comparsa di effetti collaterali di tipo vascolare e i sospetti sull'aumento di rischio di carcinoma della mammella ne hanno determinato un repentino abbandono.
Oggi la TOS viene consigliata alle donne la cui età anagrafica sia inferiore ai 60 anni con menopausa recente e con disturbi molto fastidiosi dopo un’attenta valutazione dei rischi e dei benefici.
Ma proprio la scarsa conoscenza circa le cause neuroendocrine delle vampate di calore e dei meccanismi che correlano i sintomi vasomotori, i disturbi del sonno e del tono dell'umore alla menopausa rende difficile identificare cure efficaci e sicure. Proprio per questo è impossibile sviluppare terapie mirate.
Per le donne più sfortunate, i cui sintomi siano talmente gravi e fastidiosi da determinare disagio anche a livello sociale, ci sono alcune opzioni terapeutiche, alternative alla TOS, che possono aiutare a superare questa difficile fase di cambiamento ormonale.
Il ricorso a farmaci che aumentano i livelli di serotonina nell'organismo ha dimostrato di essere efficace sulle vampate diminuendone la frequenza e l'intensità del 25-60%. Utili per i sintomi genito-urinari sono le creme a basse dosi di estrogeni, oppure, per chi non può usare la terapia ormonale, idratanti e gel lubrificanti.
Esistono poi alcuni rimedi naturali in grado di alleviare i fastidiosi disturbi e abituarsi al cambiamento ormonale.
La pianta più utilizzata è il trifoglio rosso che, con il suo contenuto di isoflavoni e fitoestrogeni, risulta utile contro le vampate e migliora, in generale, tutti i sintomi. Allo stesso modo sembrano agire i due componenti degli isoflavoni di soia. Altre sostanze disponibili sono il cohosh nero, la dioscorea, l'agnocasto, l'Angelica Sinensis e pratiche come l'agopuntura e l'ipnosi.
Infine, vorrei consigliare a tutte le donne in menopausa di non sottovalutare l'importanza di accogliere questa fase della vita come un’opportunità e non come una perdita. Senza più fastidi legati al flusso, liberate dal pensiero di gravidanze indesiderate, possiamo dare una svolta importante al nostro stile di vita con effetti positivi sul nostro benessere generale.
Smettere di fumare, praticare una regolare attività fisica, diminuire o evitare il consumo di alcol, ridurre lo stress e il sovrappeso, possono alleviare i sintomi della menopausa e aiutarci a superare questo evento del tutto naturale nella nostra vita.

 

Leggi tutto...

BIMBI IN-FORMA

della Dott.ssa Graziella Bellardini, Medico Chirurgo specialista in Endocrinologia.  


Numerosi studi recenti pongono l’attenzione sull’ eccessivo peso dei nostri bimbi, soprattutto in età scolare.
Alcune ricerche hanno rilevato che il 40%  dei ragazzi tra i 6 e i 14 anni sono in sovrappeso: sono dati allarmanti  considerando le conseguenze sulla salute in età adulta.
Sovrappeso ed obesità sono quasi sempre il risultato di un’errata alimentazione e dell’eccessiva sedentarietà;  modificare le abitudini  e lo stile di vita dei nostri bambini deve essere una priorità da parte della scuola e dei genitori che devono essere adeguatamente informati.
In questo periodo di crisi soprattutto, vista la riduzione della capacità di spesa delle famiglie, il rischio è che questi dati possano peggiorare per la scelta di cibi  a basso costo, spesso ad alto contenuto calorico, e per la ridotta possibilità di frequentare corsi ed attività sportive.
Ma le regole per una corretta alimentazione possono anche far risparmiare.
Intanto è necessario non comprare quello che sostanzialmente non serve: snack fritti, merendine farcite, creme spalmabili, bevande gassate e succhi di frutta ricchi di zuccheri. Meglio dare ai bimbi cibi semplici e riconoscibili.
Gli alimenti come uova, latticini e legumi  hanno invece  un ottimo rapporto qualità-prezzo possono dare origine  ad una dieta variata  e completa con proteine ad alto valore biologico fondamentali per la crescita.
Cari genitori, offrite  quindi ai vostri bimbi cibi non elaborati accompagnati sempre da frutta  e verdura, una corretta alimentazione  e attività fisica sono l’ unica arma sicura per arrestare l’obesità infantile.

Leggi tutto...
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione